12ene picchiato in classe da compagno

Lo avevano da tempo messo nel mirino, deridendolo con scherzi anche violenti e, dietro minacce, costringendolo alla frequente umiliazione di abbassarsi i pantaloni. Quasi tutta la classe, una seconda media dell'istituto "Leonardo da Vinci" di Avellino, partecipava alla persecuzione nei confronti di un 12enne, che l'ultima volta, il 7 maggio scorso, approfittando della momentanea assenza del docente, è stato aggredito da un coetaneo, considerato il "capo" dei bulli, scaraventato a terra e colpito da calci all'addome e al volto. L'insegnante, tornando in classe, ha notato il pallore della vittima, si è fatta raccontare l'accaduto ed ha scritto sul registro di classe una nota punitiva per tutti gli altri alunni. In seguito il ragazzino ha accusato un malore ed è finito in ospedale, dove è stato trattenuto per due giorni in osservazione. I genitori hanno denunciato il tutto alla Questura di Avellino: la Squadra Mobile ha ricostruito la vicenda, raccogliendo la testimonianza della vittima.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Cilento Notizie
  2. Radio Alfa
  3. Radio Alfa
  4. Radio Alfa
  5. TorreSette

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Sant'Angelo all'Esca

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...